Torna a News

Dominik Paris, la stella degli Assoluti di Cortina

Tanti i campioni in gara in caccia dei titoli italiani sulle piste dei Mondiali

Cortina d’Ampezzo (BL), 17 marzo 2019 – Il protagonista assoluto sarà senz’altro Dominik Paris, campione del mondo e fresco vincitore della Coppa di superG alle recenti Finali di Soldeu. Il carabiniere della Val d’Ultimo, 29 anni, ha appena portato a termine la miglior stagione della sua carriera, costellata da sette successi e altri tre podi nel circus di Coppa, ed è così divenuto il più forte velocista italiano di tutti i tempi, sopravanzando anche l’ampezzano Kristian Ghedina, per molti anni recordman incontrastato.

Ma ora per “Domme” potrebbe arrivare la classica ciliegina su una splendida torta: il titolo italiano sulla nuova Vertigine, la pista che ospiterà le gare veloci maschili delle Finali 2020 e dei Mondiali 2021. L’occasione sarà quella dei Campionati Assoluti, che Cortina ospiterà dal 19 al 24 marzo prossimi, grazie all’organizzazione della Fondazione 2021.

Sarà per tutti l’occasione per effettuare il primo test sul tracciato a cui si lavora da molti anni e che rappresenta quanto di più moderno si possa trovare nello sci alpino di alto livello: 820 metri di sviluppo per una pendenza massima del 71%, con velocità che supereranno il 130 km/h. Un vero tuffo dall’alto delle Tofane che emozionerà il pubblico di tutto il mondo.

Intanto, però, saranno molti gli atleti che proveranno a “fare lo sgambetto” a Re Dominik per la conquista dello scudetto, a partire da Christof Innerhofer (Fiamme Gialle), l’altro azzurro di punta, quest’anno per tre volte a podio in Coppa e già titolare di due medaglie olimpiche e tre iridate. Ci saranno poi Matteo Marsaglia (Esercito) e Mattia Casse (Fiamme Oro), in crescita di rendimento nel finale della stagione e i giovani, come Davide Cazzaniga (Esercito), fresco titolare di un posto fisso nella prossima Coppa del mondo, o Florian Schieder (Carabinieri), che non perderanno l’occasione per mostrarsi alla ribalta.

E ci saranno anche alcuni campioni stranieri, naturalmente non in gara per gli scudetti, ma che vorranno prendere confidenza con il nuovo pendio veloce ampezzano. Su tutti gli austriaci Matthias Mayer, campione olimpico in carica, sempre in superG; Vincent Kriechmayr, secondo alle spalle di Paris ai Mondiali di Are, e Hannes Reichelt, l’esperto atleta di Radstadt, già campione del mondo nel 2015.

Le gare veloci maschili, e la combinata, si disputeranno giovedì e venerdì, ma partirà anche il programma delle gare tecniche, sia maschili che femminili, che saranno sempre ospitati sulle nuove piste: i giganti (femminile sabato 23 e maschile domenica 24) sulla parte finale della Vertigine, e gli slalom (femminile venerdì 22 e maschile sabato 23) che invece segneranno il debutto della Druscié A. Altra pista molto tecnica con pendenze fino al 52%, che sarà tutta da scoprire per gli specialisti e le specialiste della disciplina: su tutti Manfred Moelgg (Fiamme Gialle) e l’astro nascente Alex Vinatzer (Fiamme Gialle).

Attesa anche per le Azzurre, a partire da Federica Brignone e Sofia Goggia, entrambe autrici di una grande stagione. La carabiniera valdostana è salita sul podio in tre differenti discipline quest’anno, mentre la finanziera bergamasca è stata autrice di un grandioso recupero, dopo l’infortunio che l’aveva fermata lo scorso ottobre, riuscendo a tornare subito sul podio di Coppa del mondo e ad infilarsi al collo l’argento del superG ai Mondiali svedesi, quindici giorni dopo aver rimesso gli sci. Tra le altre anche Marta Bassino (Esercito) e Lara Della Mea (Esercito), entrambe medaglia di bronzo nella Team Event dei Mondiali.

 

Di seguito il programma delle gare:

Mercoledì 20 marzo

1/a e 2/a prova cronometrata Discesa maschile | pista Vertigine

Giovedì 21 marzo

Discesa maschile e Combinata Alpina | pista Vertigine

Venerdì 22 marzo

SuperG maschile | pista Vertigine

Slalom femminile | pista Druscié A

Sabato 23 marzo

Slalom maschile | pista Druscié A

Gigante femminile | pista Vertigine

Domenica 24 marzo

Gigante maschile | pista Vertigine

 

Le schede delle piste di gara:

Vertigine

Partenza: 2.380 mt

Arrivo: 1.560 mt

Dislivello: 820 mt

Sviluppo: 2.850 mt

Pendenza media: 56%

Pendenza massima: 71%

Velocità media: 100/105 km/h

Velocità massima: 130 km/h

Druscié A

Partenza: 1.680 mt

Arrivo: 1.480 mt

Dislivello: 200 mt

Sviluppo: 485 mt

Pendenza media: 41%

Pendenza massima: 52%

Larghezza: 40 mt – 100 mt