Cortina d’Ampezzo (BL), 16 febbraio 2021 – Il primo gigante parallelo della storia dei Campionati Mondiali ha regalato colpi di scena e manche decise non solo dal cronometro, ma anche dai regolamenti.

L’oro della gara femminile è stato vinto ex aequo dall’italiana Marta Bassino e dall’austriaca Katharina Liensberger. Nella prima run della finalissima l’azzurra era attardata di 50/100, mentre nella seconda ha recuperato tutto lo svantaggio e chiuso con lo stesso crono. Il regolamento Fis di questa disciplina è chiaro: nelle small final e nelle big final, in caso di parità, viene assegnato lo stesso piazzamento e la stessa medaglia. Oro per due quindi sulla pista Rumerlo di Cortina d’Ampezzo; la medaglia di bronzo è invece andata alla francese Tessa Worley, eliminata in semifinale da Marta Bassino dopo un’altra parità, che ha però premiato l’azzurra perché più veloce nella seconda e decisiva manche. Liensberger invece, nell’altra semifinale, aveva vinto senza problemi nei confronti dell’americana Paula Moltzan.

Il titolo di gigante parallelo maschile è invece stato vinto dal francese Mathieu Faivre, che in entrambe le run è stato più veloce del croato Filip Zubcic, argento per 48/100. La small final è stata vinta dallo svizzero Loic Meillard che ha battuto il tedesco Alexander Schmid, uscito durante la seconda manche dopo aver accusato mezzo secondo al termine della prima.

Domani a Cortina d’Ampezzo andrà in scena il team event; inizio alle 12.15.

Risultati gara femminile
Risultati gara maschile

Scarica il regolamento della FIS

Scarica il comunicato stampa