“Italia è montagna: grandi eventi, winter sports, natura & avventura” in programma il 9 ottobre. Presenti Bastianelli, Pellegrino, Gros, Origone, Alverà. Modera Beppe Boni, condirettore Resto del Carlino. La tavola rotonda affronterà le nuove declinazioni del turismo montano.

Cortina d’Ampezzo (BL), 8 ottobre 2019 – Con l’avvicinarsi dei prossimi Campionati del Mondo di sci alpino, Cortina d’Ampezzo si pone ormai all’avanguardia nell’organizzazione e nella gestione dei grandi eventi sportivi globali e nella definizione di un nuovo concetto di turismo montano. Per questo, Fondazione Cortina 2021 partecipa, a fianco di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, alla 56ª edizione del TTG 2019 a Rimini, il più importante expo del turismo in Italia.

Cortina 2021 è infatti co-organizzatore dell’appuntamento “Italia è montagna: grandi eventi, winter sports, natura & avventura”, in programma mercoledì 9 ottobre, dalle ore 13.45 alle ore 14.30, presso la Fiera di Rimini (BeActive Arena – Pad. A4).

L’incontro, moderato da Beppe Boni, condirettore delle Testate Il Resto del Carlino e ilrestodelcarlino.it, vedrà la partecipazione di Giovanni Bastianelli, Direttore Esecutivo di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo; Federico Pellegrino, il fondista italiano che ha vinto più gare in Coppa del Mondo, campione del mondo nello sprint a Lahti 2017, vincitore di una Coppa del Mondo Sprint e di una medaglia d’argento olimpica; Piero Gros, ex sciatore alpino, dirigente sportivo e commentatore televisivo, il più giovane vincitore di una gara di Coppa del Mondo a soli 18 anni e campione olimpico a Innsbruck 1976; Simone Origone, l’atleta più titolato nella storia dello speed ski e vincitore della Coppa del Mondo dello sci velocità nel 2018 e nel 2019; e Luigi Alverà, Vicesindaco di Cortina d’Ampezzo.

La tavola rotonda affronterà le nuove declinazioni del turismo montano, vetrina internazionale per i tornei sportivi, ma anche location d’eccellenza per il turismo active invernale ed estivo, nonché scenario della villeggiatura improntata all’avventura e sede di bellissimi parchi naturali. Un universo di attività, manifestazioni e vocazioni turistiche tutte da cogliere, per ripensare lo sviluppo sociale ed economico degli ambienti montani mettendo al centro la tutela del territorio e delle comunità, l’ecosostenibilità, i giovani e soprattutto lo sport.

Fondazione Cortina 2021 dimostra una volta di più il profondo interesse nei confronti delle nuove frontiere degli sport invernali, ma anche la volontà di confronto e di partecipazione al grande dibattito sul turismo nazionale per venire incontro alle innumerevoli proposte per vecchi e nuovi mercati turistici, nella consapevolezza di fungere da apripista per best practices come Experience Dolomiti 2021, un progetto di marketing territoriale per la gestione dell’incoming nei territori della Regione Veneto e del Dolomiti Superski in occasione dei Mondiali.