Cortina d’Ampezzo (BL), 23 aprile 2021 – Si è tenuto questa mattina in modalità digitale il “FINAL DEBRIEF”, l’ultima riunione operativa sui Campionati del Mondo di Sci Alpino cui hanno preso parte insieme a Fondazione Cortina 2021 i vertici di FIS, FISI, INFRONT, con la partecipazione dei comitati organizzatori di Courchevel-Méribel 2023 e Saalbach 2025.

Si è trattato dell’ultimo appuntamento finalizzato a ripercorrere l’intera esperienza del progetto Cortina 2021 per un passaggio di competenze ed esperienze, il più dettagliato possibile, ai Comitati organizzatori dei prossimi appuntamenti iridati.

Nel corso dell’incontro sono stati in primo luogo condivisi i numeri di Cortina 2021, che tutti hanno particolarmente apprezzato alla luce del momento drammatico in cui si sono svolti i Mondiali: uno sforzo impressionante per garantire la sicurezza e la migliore gestione del grande evento internazionale, senza dimenticare lo sport.

Sono stati poi ripercorsi i 5 anni di lavoro con focus sul dossier di candidatura, sull’organizzazione delle successive tappe di Coppa del Mondo femminile e sui Campionati Italiani, sui lavori relativi alle infrastrutture, sulle innovazioni apportate all’area sportiva e alle operation, sulle principali azioni di marketing e di comunicazione.

Un’analisi particolare è stata dedicata ovviamente alla strategia attuata per affrontare la pandemia e alla policy adottata nel corso dei 15 giorni di febbraio.

E’ stata infine raccontata l’articolata piattaforma di comunicazione di Cortina 2021 che, grazie ad un’ ottima copertura televisiva, al sito web, ad un app dedicata e ai social, ha permesso di portare Cortina ad un’attenzione planetaria.

“Anche questa mattina abbiamo raccolto feedback positivi da parte di tutti i nostri interlocutori – commenta Valerio Giacobbi, Amministratore Delegato di Fondazione Cortina 2021 – voglio estendere questo plauso all’intera nostra comunità, agli albergatori, agli impiantisti, agli esercenti e alle Forze dell’Ordine. E’ anche grazie a tutti loro se Cortina ha fatto ben figurare il nostro Paese agli occhi del mondo costruendo un’eredità di conoscenze ed esperienze fondamentali per organizzare al meglio gli appuntamenti che ci porteranno a Milano-Cortina 2026”.

Scarica il comunicato