Ieri sera al Circolo della Caccia di Bologna un talk dedicato al racconto dei prossimi grandi eventi sportivi di Cortina d’Ampezzo: le Finali di Coppa del mondo del prossimo marzo e i Mondiali del 2021.

Tra i protagonisti del talk, moderato da Beppe Boni, condirettore del Resto del Carino e membro del Comitato Media per i Mondiali 2021: Valerio Giacobbi, AD di Fondazione Cortina 2021, Kristian Ghedina, Ambassador di Fondazione Cortina 2021 e Lorenzo Tardini, Responsabile Marketing.

Innovazione, investimenti, vacanze, sport. Le ragioni che fanno battere il cuore dei bolognesi per Cortina sono tante. Ma alcuni cuori battono più forte: ecco perché la Fondazione Cortina 2021 e il Circolo della Caccia hanno voluto premiare sei professionisti che hanno saputo conferire a Cortina, ognuno nel proprio campo, un prestigio ancora più illustre.

Paolo Gualandi, imprenditore bolognese, che ha creduto nella conca ampezzana in tempi non sospetti, investendo energia, passione e ingenti risorse economiche, e riportando l’Hotel Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa ai fasti di un tempo, se non ancora maggiori. Luigi Frizziero, primario medicina interna dal 72 all’81 dell’ospedale Codivilla di Cortina (padiglione decentrato del Rizzoli di Bologna) per aver introdotto e sviluppato brillantemente un reparto operatività diagnostiche e curative di patologie reumatologiche e di medicina di emergenza, entrambe non presenti fino al suo arrivo. Corrado Stanzani, ispettore della Polizia municipale e figura iconica di Cortina, fondamentale nei momenti di elevato flusso turistico nella località ampezzana, coinvolto sul territorio grazie alla collaborazione tra le amministrazioni comunali di Bologna e Cortina dal 1956 (anno delle Olimpiadi) al 1974.

E ancora Ettore Sansavini, imprenditore illuminato nel campo sanitario, fondatore e presidente GVM, instancabile promotore e benefattore della struttura ospedaliera Codivilla Putti, polo essenziale per la salute e la cura degli abitanti di Cortina che dei turisti, a cui sta dedicando impegno e sforzi tenaci. Doranna Melegari, presidente Panathlon Bononia, e membro della rappresentativa della Fisi da dieci anni: dopo una vita spesa per lo sport ed un palmares di vittorie incredibili (medaglia d’oro in tutte le specialità dei campionati italiani) oggi considera Cortina, come molti bolognesi, la sua seconda casa. E infine Flavio Roda,  presidente Federazione Italiana Sport Invernali, bolognese di nascita, cortinese d’adozione.

Gallery

Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021