L’associazione Giapponese dei produttori di sakè, l’ente governativo giapponese delegato alla protezione e promozione della tradizionale bevanda giapponese, è Regional Partner ai Campionati del mondo di sci alpino di Cortina 2021. Proprio nei giorni, infatti, in cui a Cortina si gareggia in Giappone ci si alza all’alba per dar vita a uno delle tante tradizioni del “Sol Levante”: la fermentazione del sakè, che avviene nel periodo già freddo dell’anno, il periodo cosiddetto “kan” che a Cortina già tutti chiamano amichevolmente “un freddo kan”.

Il sakè occupa nella cultura giapponese lo stesso posto che il vino occupa nella nostra: a tavola, abbinato ai cibi tradizionali giapponesi (ma sta benissimo con formaggi, carni e la nostra cucina!) o assieme a dolci e da meditazione il sakè è una bevanda naturale con gradazione alcolica simile al vino e con oltre 2.000 anni di storia che per le sue caratteristiche esclusive sta diffondendosi in tutto il mondo. Da Londra a Parigi a New York nascono sakè bar e gli chef e i sommelier usano il sakè per esaltare piatti e stupire i propri clienti. Ospiti, giornalisti e atleti potranno, nel rispetto di tutte le norme, grazie al “Welcome Kit” di JSS, scoprire il sakè, assaggiarlo e conoscerne riti e abbinamenti con il cibo e con la cucina ampezzana.

Freddo come la neve o riscaldato con le caraffine brandivate con lo scoiattolo rossi di Cortina 2021 troverete il sakè alla Lounge Tofana e in esercizi selezionati in città. Per chi fosse interessato ad approfondire od organizzare un evento privato, poi, il Desk Europeo di JSS sarà a disposizione a Cortina per tutta la durata dell’evento assieme a un esperto internazionale autore del libro incluso nel Media Kit.