“Lies, damned lies, and statistics”

“Bugie, maledette bugie, e poi le statistiche”

Nello sport americano ritorna sempre questa frase, come un mantra.
La usano tutti, ad ogni livello: allenatori, tecnici, telecronisti.
Significa che peggio delle bugie ci sono soltanto le statistiche.
Perché le statistiche sono numeri freddi, che possono anche spiegare quanto hai fatto nel corso della tua carriera, ma non potranno mai raccontare chi eri davvero.

Si ritira Ted Ligety.
Lo fa a Cortina durante i Mondiali del 2021 e con lui lo sci dà l’arrivederci ad uno degli atleti più amati della storia recente di questo sport.

2 ori Olimpici, 5 ori mondiali, 5 Coppe del Mondo di Gigante non iniziano neppure a raccontare della festa che esplodeva sugli spalti ogni volta che lo speaker annunciava il suo nome.
Le vittorie sono solo la copertina della sua storia.

Ci sono pochi sportivi che hanno avuto il merito di diventare immagine stessa del loro sport.
Dici nuoto e pensi a Michael Phelps.
Pensi al golf e dici Tiger Woods.
Scrivi Gigante e pronunci Ted.

Ted Ligety, da Salt Lake City, diventato a pieno titolo un cittadino del Mondo, resterà per sempre tra gli atleti più rappresentativi del Circo Bianco.
Un Gigante moderno, dalle curve rotonde, sempre in accelerazione e col sorriso più sincero che ci sia.

Good Luck Ted.
We’re gonna miss you.

Gallery

Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021
Fondazione Cortina 2021