OPENCORTINA è il progetto pilota promosso da Luigi Valerio Sant’Andrea – Commissario ad acta per la realizzazione del progetto sportivo delle Finali di Coppa del Mondo e dei Campionati del Mondo di sci alpino – per l’elaborazione e la divulgazione di dati strutturati sui processi realizzativi del Piano degli Interventi.

Il progetto ha l’obiettivo di fornire metodi e strumenti standardizzati alle diverse stazioni appaltanti che operano per conto del Commissario anche in considerazione delle distanze geografiche (tra Commissario, Stazioni Appaltanti, Progettisti, Uffici Direzione Lavori, Imprese, cantieri ecc.), nonché di consentire la centralizzazione della conoscenza, utile sia al monitoraggio dei processi realizzativi che al supporto dei processi decisionali.

Nel quadro dell’iniziativa OPENCORTINA si è inserita la presentazione pubblica del progetto di riqualificazione della piscina comunale di Guargnè, avvenuta oggi presso il Comune di Cortina d’Ampezzo. I partecipanti all’incontro hanno potuto, attraverso l’impiego di tecnologie di realtà virtuale, di visori immersivi e di cardboard (supporti per smartphone), “entrare” nel render della struttura per un’esperienza unica. Sono inoltre stati generati e forniti una serie di QR Code che consentono, di visualizzare immagini dinamiche tridimensionali direttamente sul proprio smartphone.

Per vedere il progetto: LINK

Semaforo verde anche per il progetto di collegamento tra Son dei Prade e Bai de Dones, presentata stamattina nell’incontro pubblico svoltosi in Comune.

Sarà una cabinovia l’impianto che collegherà Son dei Prade, sopra Pocol, a Bai de Dones, ai piedi delle 5 Torri di Cortina d’Ampezzo. L’infrastruttura permetterà finalmente di raggiungere sci ai piedi l’area sciistica del Lagazuoi – 5 Torri – Col Gallina direttamente dall’area della Tofana, e quindi dal centro della cittadina dolomitica. L’impianto sarà anche dotato di una stazione intermedia in località Cianzopé.

La quota della stazione di partenza è pari a 1.637 m s.l.m., mentre la stazione di arrivo si trova a 1.890 m s.l.m. Il collegamento avrà una potenzialità massima di trasporto pari a 1.100/1.800 persone all’ora, sarà lungo complessivamente oltre 4,5 km e sarà sostenuto da 31 piloni totali.

Per la realizzazione dell’impianto, sono stati introdotti elementi atti a conseguire un inserimento più consono possibile dei manufatti nell’ambiente circostante. A fronte di un indubbio atout che arricchirà enormemente l’offerta turistica ampezzana, per la realizzazione dell’infrastruttura sono state inoltre individuate azioni che non comportino l’incremento significativo di scarichi o di fonti inquinanti dell’aria, né a livello di rumore, né per quanto riguarda le polveri, e verrà assicurata la conservazione dell’equilibrio dell’ecosistema e della sua capacità di riproduzione.

 

#roadtoCortina2021