Torna a News

Si è concluso il sesto Coordination Meeting:  tra le novità presentate c’è il progetto della nuova Medal Plaza

L’area dello Stadio Olimpico del Ghiaccio ospiterà le cerimonie di apertura e premiazione e sarà interessata da un completo restyling

Cortina d’Ampezzo (BL), 5 aprile 2019 – Si è chiusa oggi la tre giorni di lavori del sesto Coordination Meeting, il periodico incontro tra i delegati della FIS – Fédération Internationale de Ski, della FISI e di Infront con Fondazione Cortina 2021 e l’Amministrazione Comunale ampezzana per fare il punto sull’organizzazione dei Campionati del Mondo di Sci Alpino 2021. Tra i partecipanti al Meeting, anche il Vice Questore Luigi Petrillo, il Presidente dell’Associazione Impianti a Fune Marco Zardini e il presidente dello Sci Club Cortina Igor Ghedina.

I lavori si sono aperti con un report presentato dalla delegazione del Comitato Organizzatore dei Campionati di Åre 2019 (composta dal CEO Niklas Carlsson, dallo Sports Director Anders Sundqvist, dalla Marketing Manager Ulrika Svensson e dalla Media & Broadcasting Director Karin Stolt Halvarsson), che ha voluto fare un bilancio dell’evento da poco conclusosi. Un momento di confronto proficuo, di valorizzazione e di condivisione di esperienze, competenze e best practices nell’organizzazione di grandi eventi sportivi internazionali, per passare ancora una volta il testimone dei Campionati del Mondo di Sci alpino dalle mani del comitato organizzatore di Åre 2019 a quelle di Fondazione Cortina 2021. E a sottolineare la volontà di costruire un dialogo costante e continuativo tra tutte le maggiori manifestazioni sportive invernali di questi anni, hanno voluto essere presenti a questo Coordination Meeting anche Laurent Chretien (Campionati del Mondo di Sci alpino Courchevel-Méribel 2023) e Tomi Trbovc (Campionati Mondiali di Sci nordico Planica 2023).

Come di consueto, sono stati discussi tutti i diversi ambiti di attività di Fondazione Cortina 2021 in vista dell’appuntamento iridato: infrastrutture, operations, sport, sostenibilità, marketing e comunicazione. È stato valutato lo stato di avanzamento dei vari lavori e interventi rispetto all’ultimo Coordination Meeting dell’ottobre 2018. Con l’ottima riuscita della Coppa del Mondo di Sci femminile di gennaio e dei Campionati Italiani Assoluti di marzo, Cortina ha finora superato brillantemente i test tecnici che si era prefissata lungo il percorso di avvicinamento al traguardo del 2021, e ha inaugurato in grande stile le piste che ospiteranno le competizioni dei Campionati del Mondo: dalla Olympia delle Tofane alla nuova Vertigine, fino ai tracciati del Col Druscié.

Il Coordination Meeting è stato l’occasione per illustrare il recente accordo per l’hospitality siglato da Fondazione Cortina 2021 insieme all’Associazione Albergatori. Un’intesa a cui le varie parti hanno lavorato negli ultimi mesi con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli operatori dell’hospitality e renderli protagonisti del percorso organizzativo già a partire da marzo 2020, quando le strutture verranno utilizzate per l’accoglienza di squadre e tecnici in occasione della finale di Coppa del Mondo. In questo modo, saranno garantiti i circa 3.500 posti letto necessari ad accogliere atleti, tecnici, federazioni, sponsor, tv e media, fornitori e parte dello staff che parteciperanno all’evento iridato.

Tra le novità di rilievo, c’è stata anche la presentazione del progetto per la realizzazione della Medal Plaza, l’area sulla quale si svolgeranno le premiazioni dei vincitori delle varie competizioni e la cerimonia inaugurale dei Campionati del Mondo. La nuova Medal Plaza sarà ospitata presso lo Stadio Olimpico del Ghiaccio, con un restyling che interesserà l’intera area antistante alla struttura. Come le piste da sci saranno il fulcro delle gare sportive, così la Medal Plaza diventerà il cuore delle celebrazioni, garantendo una più agevole accessibilità per il pubblico, funzionalità degli spazi e una scenografia adeguata alle cerimonie.

A conclusione del Coordination Meeting, l’AD di Fondazione Cortina 2021 Valerio Giacobbi ha affermato: “Anche questa volta abbiamo ricevuto i complimenti di Sarah Lewis e della FIS per il lavoro che stiamo facendo, e di questo siamo molto soddisfatti. I test della Coppa del Mondo e dei Campionati Italiani Assoluti sono andati bene e ciò conferma che siamo sulla strada giusta. Questo sesto Coordination Meeting è stato come sempre un momento di confronto importante con i tecnici della FIS, FISI e Infront per valutare i nostri progressi e il nostro progetto. Ringrazio anche l’Associazione Albergatori, la Associazione Impianti a Fune e le Regole d’Ampezzo, con le quali stiamo collaborando per la migliore riuscita possibile dei prossimi Campionati del Mondo”.