Cortina d’Ampezzo, 9 gennaio 2020. Il gruppo Stayincortina – che gestisce l’hotel Aquila, l’hotel Olimpia, l’hotel Piccolo Pocol e l’hotel Capannina oltre a quasi cinquanta appartamenti – annuncia di aver aderito con i suoi oltre cinquecento posti letto alla richiesta di Fondazione Cortina2021 per l’ospitalità di team, media e ospiti in occasione dei Mondiali del 2021.

Stayincortina è un gruppo turistico nato cinque anni fa, che opera a Cortina d’Ampezzo – dove ha la propria sede – oltre che in Trentino Alto Adige, nel Lazio e in Toscana. In particolare, proprio nella realtà di Cortina d’Ampezzo, si è distinto fin dal principio per la scelta di mantenere le proprie strutture sempre aperte –  contribuendo quindi concretamente all’allungamento delle stagioni – e per aver di conseguenza offerto decine di posti di lavoro stabili a persone in prevalenza residenti nel territorio di Cortina e del Cadore.

“Anche se dal punto di vista strettamente economico sarebbe stato più vantaggioso vendere in autonomia i posti letto” afferma Andrea Franceschi “abbiamo ritenuto giusto metterci a disposizione del progetto mondiale che – è innegabile – ha innescato un circolo virtuoso fatto di contributi per il rinnovamento delle strutture, di nuovi impianti, nuove piste e nuovi collegamenti. Proprio nei mesi scorsi abbiamo raggiunto l’accordo con i proprietari per il prolungamento dei contratti di gestione in essere – prevedendo altresì degli interventi di rinnovamento degli alberghi – e siamo stati messi quindi nella condizione di poter siglare l’accordo con Cortina 2021.”

“Siamo soddisfatti dell’adesione alla nostra proposta di Stayincortina, un importante operatore alberghiero di Cortina, senza il quale la nostra offerta non sarebbe stata completa” aggiunge Valerio Giacobbi, AD di Fondazione Cortina 2021. “La messa a disposizione delle strutture alberghiere per l’ospitalità dei grandi eventi è un grande segno di responsabilità e di visione di lungo periodo per il nostro territorio”.

“Crediamo nel presente e nel futuro di Cortina  d’Ampezzo” conclude Franceschi “e apprezziamo il lavoro portato avanti dal team di Fondazione Cortina 2021 e dal commissario Luigivalerio Sant’Andrea. Siamo pertanto felici di poter portare il nostro contributo alla buona riuscita di un evento che appartiene a tutta la nostra comunità”.